Viaggi 2014: Lonely Planet inserisce la Puglia tra le migliori destinazioni

Scritto da il 18 novembre 2013

Sicuramente molti di voi avranno sentito parlare di Lonely Planet, una casa editrice australiana che pubblica in tutto il mondo delle ricercatissime guide turistiche, tradotte ovviamente anche nel nostro paese. Un’attività molto diffusa e conosciuta anche nel mondo web, dove da qualche giorno è stato pubblicato da Lonely Planet l’elenco delle destinazioni più convenienti per quanto riguarda i viaggi 2014.

E, inutile dirlo, tra le dieci mete meno costose e ricercate in tutto il mondo, ecco che spunta anche la Puglia insieme ad altre due bellissime regioni italiane come la Basilicata e la Calabria.

Viaggi 2014: la Puglia nell’elenco di Lonely Planet

Le mete ideali sono ben dieci, tra le quali abbiamo il Messico, l’India, le Filippine, l’Etiopia, le Isole Fiji, il Portogallo, la Bulgaria, il Nicaragua, le isole greche e l’Italia.

Per quanto riguarda il nostro paese la famosa guida internazionale consiglia di recarsi soprattutto al sud, dove è possibile godere di mete bellissime senza prosciugare i risparmi, invece che dedicarsi alle mete più costose come Venezia ed Amalfi.

viaggi 2014 lonely planet

Lo sguardo va rivolto al tacco d’Italia per i viaggi 2014, dove è possibile trovare le spiagge più belle, basti pensare alla splendida costa salentina, i monumenti più antichi e i borghi affascinanti. Senza dimenticare la bontà della cucina tipica di queste zone italiane, fatta di ingredienti poveri e genuini.

Le destinazioni ideali per i viaggi 2014, perfette per godersi qualche giorno di relax con la possibilità di trovare alloggi e sistemazioni per ogni esigenza ed ogni portafoglio.

Con l’inserimento tra le dieci destinazioni più belle e convenienti del mondo, la Puglia ottiene un altro grande riconoscimento grazie a Lonely Planet. E se state pensando di recarvi proprio in Salento per i vostri viaggi 2014, nel nostro blog troverete tanti utili consigli sulle destinazioni migliori da visitare, i posti nei quali fermarsi a mangiare un boccone e anche qualche suggerimento per risparmiare. 😉