Una giornata a Ugento tra mare e centro storico

Scritto da il 16 giugno 2014

Probabilmente avrete sentito parlare spesso di Ugento, un centro salentino famoso soprattutto per la sua marina, all’interno del quale si trovano alcune delle spiagge più belle del Salento, come Torre San Giovanni, Lido Marini e Torre Mozza.

Trascorrere una giornata in questa zona del Salento è sicuramente un’idea vincente per le prossime vacanze, non solo perché potrete godervi un mare da favola con ampi spazi di spiaggia libera e tanti lidi attrezzati, ma anche perché potrete passeggiare tra le affascinanti strade del suo centro storico.

Ugento da scoprire

Ugento infatti non è solo mare, ma un piccolo scrigno colmo di ricchezze che non aspetta altro di essere visitato. Il posto perfetto per una vacanza con tutta la famiglia, scelto oltre che dagli italiani anche da molti turisti provenienti da tutta Europa. Ma cosa fare in una giornata ad Ugento?

Al mattino non potete non recarvi su una delle bellissime spiagge vicine, magari a Torre San Giovanni dove la spiaggia libera è ampia e vi consentirà di trascorrere ore di relax e benessere, tra tintarella e tuffi in mare. Dopodiché potreste fermarvi in uno dei piccoli forni del posto ed assaggiare una favolosa puccia, perfetta per un pranzo al sacco veloce.

ugento

Ugento – Piazza San Vincenzo

A questo punto addentratevi nel centro storico di Ugento, scegliendo come prima tappa la Cattedrale, posizionata nel suo cuore. Fu costruita nel 1700 sui resti di un’antica cattedrale gotica distrutta da un’incursione turca, e il suo interno vi rivelerà numerose bellezze artistiche. Tra cui un coro ligneo, un presbiterio di marmo policromo e un museo diocesano collocato nei sotterranei della chiesa.

Proseguendo verso Piazza San Vincenzo, poco distante, troverete l’alta torre dell’orologio risalente al 1912 e il palazzo vescovile. Continuando la vostra passeggiata tra le stradine e le piazze del centro storico, potrete ammirare il museo archeologico, la Chiesa di Sant’Antonio, la Chiesa di San Biagio e della Madonna Assunta, la Chiesa dedicata ai Santi Medici e a Santa Lucia.

Da non perdere è il Castello, il cui nucleo originale risale addirittura al XIII secolo, mentre il Museo di Palazzo Colosso vi mostrerà una preziosa collezione privata di reperti storici. E se siete in cerca di posti unici e suggestivi, vi consigliamo di spostarvi poco oltre il centro abitato per visitare l’antichissima Chiesa della Madonna della Luce, del 1576, dove si narra che un sacerdote cieco ritrovò miracolosamente la vista.

Rimanendo sulla strada che conduce a Casarano troverete anche la Necropoli di Sant’Antonio. Insomma, il Salento non è solo mare e baldoria sulla spiaggia, ma anche storia, arte ed una tradizione antichissima che andrebbe scoperta. Ugento ne è la dimostrazione e vi consigliamo di farci un salto, nel caso doveste trovarvi da quelle parti. 🙂