Un magnifico Resort nella Marina di Patù

Scritto da il 16 aprile 2012

Tra le tante zone del Salento che varrebbe la pena di visitare, vi consiglio di dedicare particolare attenzione ad un luogo molto suggestivo, costituito da un piccolo numero di abitazioni che fanno da cornice ad un meraviglioso porticciolo.

Parliamo di San Gregorio, una piccola località balneare immersa nella Marina di Patù, a pochi chilometri da Santa Maria di Leuca. Un posto caratterizzato da una location naturale fantastica, un’insenatura affacciata sul Mar Ionio che regala ad ogni visitatore emozioni e suggestioni uniche.

Soprattutto in particolari orari come quello del tramonto, nei quali i toni infuocati del cielo si tuffano nel mare, creando dei giochi cromatici indimenticabili.

Un luogo ideale nel quale fermarsi per una parentesi di relax, dopo una giornata trascorsa magari tra tuffi e giochi sulla sabbia. Prima di riprendere il cammino verso le principali mete turistiche, tutte molto vicine e facilmente raggiungibili.

A pochi passi da questa fantastica località è immerso, tra ulivi, macchia mediterranea e alberi da frutto, un meraviglioso resort, ideale come sistemazione per le vostre prossime vacanze salentine.

Parliamo di Volito Hotel & Resort, una struttura posizionata a pochi metri dal mare che riprende come forma, quella delle famose pajare, ovvero dei piccoli trulli disseminati in tutto il territorio salentino.

Una dimensione quasi surreale, che accoglie una struttura in grado di offrire ogni genere di comfort, unitamente ad un paesaggio e ad un’atmosfera come poche, ricca di profumi, natura e muretti a secco.

Un piccolo Salento tutto per voi, nel quale godere di tanto relax, con gli amici o con la famiglia, avendo anche la possibilità di gustare alcune delle principali prelibatezze locali.

Visualizzazione ingrandita della mappa

La posizione strategica vi consentirà inoltre di spostarvi facilmente verso altri luoghi di grande interesse collocati in zona, come Santa Maria di Leuca e alcune delle più belle spiagge del Salento come Torre Vado, Pescoluse e Ugento.

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *