Un itinerario speciale tra le riserve naturali del Salento

Scritto da il 28 agosto 2013

Se dalle vostre vacanze in Salento vorreste qualcosa di più di semplici giornate in spiaggia e serate in discoteca, dovete sapere che le idee e gli spunti per intraprendere interessanti itinerari sono davvero tanti, soprattutto se siete degli amanti della natura. In questa zona d’Italia infatti non mancano oasi e riserve naturali tutte da scoprire.

Ecco perché voglio proporvi una sorta di itinerario speciale alla volta delle riserve naturali del Salento, dei luoghi incontaminati e ricchi di fascino che aggiungeranno alla vostra vacanza una buona dose di natura, relax e divertimento. Indossate scarpe comode e segnatevi queste tappe imperdibili, da raggiungere in solitaria o magari con tutta la famiglia.

Le riserve naturali del Salento – Torre Guaceto

Iniziamo da Torre Guaceto, una riserva naturale situata nell’alto Salento, lungo la costa adriatica. Si estende per circa 200 ettari e al suo interno è possibile trovare paesaggi naturali molto diversi tra loro: paludi di acqua dolce, dune incontaminate, scorci di profumata macchia mediterranea e tantissimi rari esempi di flora e fauna. Ricordate di portare con voi la macchina fotografica: ce ne saranno di cose da vedere.

torre-guaceto

Porto Cesareo

Nell’itinerario tra le riserve naturali del Salento, proseguiamo con l’area marina protetta di Porto Cesareo, considerata addirittura la terza area marina più grande di tutta Italia. E’ posizionata nella parte nord-occidentale del Salento e presenta un litorale molto vario: lagune suggestive, insenature, scogli e diversi isolotti dalle incredibili caratteristiche naturali, come la famosa Isola dei Conigli e lo scoglio Mogliuso, nelle quali potrete ammirare rare specie vegetali come l’iris viola.

Riserva Le Cesine

Tra le riserve naturali del Salento da non perdere, ci sono poi Le Cesine, situate nel comune di Vernole in provincia di Lecce. E’ un’oasi protetta che si estende per circa 600 ettari, tra macchia mediterranea e querceto sempreverde. La zona è protetta e gestita dal WWF, fortemente impegnato nella protezione di alcune specie animali rare tra cui gli aironi bianchi maggiori, cavalieri d’Italia, falchi pescatori, cicogne nere e tanto altro.

riserve-naturali-le-cesine

Laghi Alimini

L’oasi protetta dei Laghi Alimini è l’ultima delle riserve naturali salentine che vogliamo indicarvi in questo piccolo itinerario. E’ formata da due laghi situati a nord della città di Otranto, collegati da Lu Strittu, un canale. L’Alimini Grande si estende per circa due chilometri e mezzo ed è circondato da una bordatura rocciosa ricoperta di macchia mediterranea. Mentre l’Alimini Piccolo, nato da numerosi sorgenti di acqua dolce, si estende per circa due chilometri ed è conosciuto anche con il nome di Fontanelle.

Quattro posti imperdibili durante le vostre giornate di vacanza e di scoperta nel Salento, quattro riserve naturali dalle incredibili caratteristiche naturali e paesaggistiche, che vi riveleranno uno degli aspetti più belli e incontaminati di questa terra speciale. Ne avete altre da aggiungere al nostro piccolo itinerario?