Lo spumone per assaporare la dolcezza del Salento

Scritto da il 26 settembre 2014

Di prelibatezze salentine da assaggiare durante un viaggio in zona ce ne sono davvero tante. Si va dai piatti più semplici e freschi come l’insalata di polpo o l’acquasale, ai piatti invernali più elaborati, come la minestra di patate e le fave nette salentine.

Senza dimenticare i gustosi piatti di carne e di pesce, come i pezzetti di carne di cavallo al pomodoro o le fantasiose ricette a base di triglie e gamberi rossi. A tutto questo bisogna poi aggiungere la delicatezza e l’incredibile golosità dei dolci, dalla cupeta al pasticciotto, dalle marmellate fatte in casa al famoso spumone.

Ed è proprio dello spumone che vogliamo parlarvi questa volta. Si tratta di un gelato particolare, oggi proposto in strati dai gusti diversi, al cui interno si nasconde del morbido pan di spagna affogato con amaro o liquore Strega. Era un dolce che solo i ricchi potevano permettersi e che abbondava soprattutto sui banchetti nuziali e nelle feste patronali del Salento.

Oggi ovviamente ne sono nate tante versioni diverse e moderne, con croccante, pezzetti di cioccolato fondente, canditi e caramello, ma quella che vogliamo darvi noi è la ricetta tradizionale, da personalizzare, se volete, a vostro piacimento.

ricetta-spumone-salento

Ricetta dello spumone salentino

– Gelato artigianale alla nocciola e al cioccolato

– pan di spagna

– liquore, preferibilmente Marsala

– mandorle o croccante sbriciolato

– pezzetti di cioccolato fondente

Procuratevi degli stampi a cupola e riempiteli per metà con gelato al cioccolato e per metà con gelato alla nocciola. Lasciate nella parte centrale un incavo interno e in una ciotolina, a parte, bagnate il pan di spagna con il liquore mescolandolo alle mandorle (o croccante) tritate e ai pezzetti di cioccolata.

Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, aggiungetelo dello stampo, nell’incavo precedentemente realizzato e coprite il tutto con altro gelato, livellando la base in modo che risulti liscia, aiutandovi con un coltello o una spatola.

Posizionate il vostro spumone nel freezer per qualche ora in modo che possa solidificarsi e tiratelo fuori almeno venti minuti prima di servirlo. Passando il contenitore sotto l’acqua calda il gelato si staccherà dallo stampo e verrà via facilmente.

Servite lo spumone su un piatto da portata e decoratelo con panna montata, pezzetti di cioccolato, cacao o quello che la fantasia vi suggerisce. Resterete ammaliati da tanta dolcezza salentina! 😉