Il Castello di Otranto tra fascino e letteratura gotica

Scritto da il 14 giugno 2013

Se siete diretti ad Otranto per le vostre prossime vacanze estive o magari avete deciso di farci un salto durante i vostri itinerari, ritagliate del tempo per visitare il famoso Castello di Otranto, una tappa imperdibile per chi si appresta a visitare la città.

Il Castello di Otranto

Si tratta di uno dei luoghi simbolo della città, che trasuda in ogni sua caratteristica le suggestioni di un passato turbolento fatto di incursioni via mare e popolazioni da difendere. Proprio per scopi difensivi infatti, il Castello di Otranto fu fatto costruire insieme alle alte mura di cinta alternate alle torri.

il-castello-di-otranto

La struttura originaria subì numerosi danneggiamenti a causa dell’assedio da parte dei turchi nel 1607 e i lavori di ricostruzione e miglioramento, che danno al Castello le sue sembianze attuali, sono dovute soprattutto ai viceré spagnoli. Non vi resta quindi che dirigervi verso Piazza Castello, in prossimità del mare, ed ammirare una delle strutture più importanti della città.

Il Castello di Otranto è caratterizzato da una pianta pentagonale e tre grandi torri circolari. Per metà è circondato da un profondo fossato e sulla sua facciata noterete da subito, sul portone, il maestoso stemma di Carlo V. Oltre ad ammirarne le indubbie bellezze artistiche ed architettoniche, dovete sapere che il Castello di Otranto ospita spesso e volentieri interessanti eventi legati al mondo della cultura e dell’arte.

Io personalmente l’ho visitato quando c’era una bellissima mostra dedicata a Dalì, mentre nel 2012 è stato l’anno di Andy Warhol. Per tutte le info sul Castello e gli eventi allestiti al suo interno potete visitare il sito ad esso dedicato, completo di orari, info sui ticket e tanto altro.

Il Castello di Otranto e il primo romanzo gotico della storia

castello di otranto horace walpoleForse in pochi sanno che l’antico e maestoso Castello di Otranto ha dato il titolo al primo romanzo gotico della storia della letteratura: The Castel of Otranto di Horace Walpole, del 1764. La prima pietra miliare all’interno di una lunghissima e florida tradizione letteraria, ambientata appunto nella città di Otranto e nata dal tentativo di unire il romanticismo ad uno stile naturale.

Una storia avvincente fatta di passaggi segreti e notti misteriose, delitti, rimorsi e fanciulle perseguitate, in uno scenario medievale italiano decisamente cupo e coinvolgente. Una bellissima lettura, che trovate facilmente sia in libreria che on-line, da portare magari con voi per scoprire un aspetto di questa magica città e del suo castello, che in pochi conoscono.

Il Castello di Otranto è un luogo antico ed incredibilmente suggestivo, simbolo di una città dalle mille sfaccettature che aspetta solo di essere visitata. Ci siete mai stati?