Due chef salentini per una cena da gourmet

Scritto da il 17 agosto 2012

Abbiamo più volte parlato della bontà e della sfrenata fantasia che si ritrova nei piatti della tradizione gastronomica salentina. Gustosa, genuina, semplice, tradizionale e allo stesso tempo innovatrice.

Se da un lato esistono i piatti tipici della tradizione, dall’altro ci sono chef salentini che hanno saputo maneggiare con maestria le materie prime del territorio, convogliandole verso risultati unici.

Ve ne presentiamo due, indicandovi anche i rispettivi ristoranti. Un paio di idee che vi permetteranno di godervi una cena a 5 stelle durante le vostre vacanze salentine. .

IPPAZIO TURCO

Uno chef quarantenne che ha dato inizio al suo amore per la cucina a soli 12 anni, quando lavorava come semplice garzone in una pizzeria. Dopo aver vissuto numerose esperienze in giro per il mondo Ippazio ha poi deciso di tornare nella sua terra natìa, Tricase, per aprire con sua moglie un ristorante.

Un amore per la cucina da sempre presente nella sua famiglia, nella quale tutto veniva fatto in casa secondo la tradizione. Una passione che lo ha da sempre guidato nelle scelte della sua vita portandolo ad accentuare e diffondere la qualità, elemento essenziale e irrinunciabile dei suoi piatti.

RISTORANTE LEMI’

Questo è il nome del ristorante nel quale Ippazio realizza i suoi capolavori. Un locale accogliente nel quale si diffonde nell’aria il profumo dei pani aromatizzati, qui sfornati dai tradizionali forni a legna.

I piatti vengono realizzati solo con prodotti freschi, di prima scelta, con una grande attenzione verso le erbe spontanee ormai dimenticate, come le foglie di papavero selvatico, il finocchietto, il dente di leone.

Una cucina mediterranea nella quale trionfano piatti come il riccio di riso, la zuppa di scorfano e la triglia con le zucchine.

Il Ristorante Lemì è a Tricase in via Vittorio Emanuele II. Per informazioni chiamate il 347.5419108.

SEBASTIANO LOMBARDI

Dietro quest’aria da ragazzo (soli 36 anni) si nasconde un abile chef che si è aggiudicato anche una stella Michelin di Puglia. Originario di Andria, Sebastiano si diverte a giocare con i sapori “di casa” usando solo materie prime locali, nel suo ristorante ad Ostuni.

Un modo tutto particolare di realizzare i suoi piatti e maneggiare i suoi prodotti che, come le belle donne, tratta con estrema delicatezza. Una cucina ancorata anche in questo caso alla tradizione, ispirata ai piatti che venivano preparati in casa dei nonni. Con uno sguardo però rivolto sempre all’innovazione e alla sperimentazione.

RISTORANTE CIELO

Arroccato nella parte più alta della città bianca, sopra una distesa di uliveti, si trova il ristorante Cielo all’interno del Relais La Sommità. Un’atmosfera elegante e raffinata nella quale potrete assaggiare piatti come l’acquasale di mare arricchita con pesciolini crudi e scottati o il cosciotto di agnello, un vero must della tradizione gastronomica salentina.

La più grande specialità di Sebastiano sono però i piatti di pasta. Da non perdere gli spaghettoni alla salsa di crostacei e i gustosi risotti.

Il Ristorante Cielo si trova ad Ostuni in via Petrarolo 7. Per informazioni potete chiamare lo 0831\305925.

Preparatevi ad assaggiare dei piatti dal sapore unico, realizzati da alcuni dei più grandi chef salentini. Per chi dalla propria vacanza salentina cerca solo il meglio.