Ad Alezio per la fiera autunnale

Scritto da il 13 febbraio 2012

Il Salento è una terra dalle mille risorse che, indubbiamente, mostra il suo lato migliore nel periodo estivo, soprattutto da un punto di vista turistico.

Se in estate ogni spiaggia si popola di turisti ed ogni piccolo centro si accende con sagre e feste popolari, anche nei mesi più freddi ci sono delle antiche tradizioni che la gente del luogo ama ricordare e tramandare di anno in anno.

Se ad esempio state pensando di recarvi in zona nel periodo autunnale, per trascorrere magari una giornata un po’ particolare, vi consiglio di fermarvi ad Alezio, un piccolo paese in provincia di Lecce.

LA FIERA AUTUNNALE DI ALEZIO

Questo paese che d’estate vede l’arrivo di numerosi turisti, resta un centro di grande interesse anche al di la delle spiagge e delle strutture alberghiere estive. Si tratta infatti, di un importante sito archeologico legato in passato ad una antica città messapica con il nome di Alexsias.

Giunti in zona, potrete trascorrere la mattinata visitando il Santuario di Santa Maria della Lizza, una struttura molto affascinante costruita nel XII secolo. Il suo interno è davvero suggestivo, poiché presenta delle particolari decorazioni pittoriche, dei monaci basiliani e di gusto rinascimentale, che un tempo probabilmente ricoprivano tutto l’interno.

Per il pranzo potete sostare da Aia Noa, in via Gallipoli. Uno dei ristoranti più apprezzati della zona, basato su un ottimo rapporto qualità prezzo.

Tra i tanti piatti gustosi che potrete assaggiare, vi consiglio i primi a base di funghi e la carne di cinghiale. Il personale è gentile ed efficiente e nell’attesa vi porterà dei piccoli fritti da stuzzicare.

Nel pomeriggio potreste visitare il Museo Civico Messapico situato in via Kennedy, in un bellissimo palazzo settecentesco di una nobile famiglia di Gallipoli. Fatto costruire proprio in seguito ai rinvenimenti casuali di numerosi reperti appartenenti alla necropoli messapica, come oggetti in ceramica, unguentari, coppe e corredi funerari.

Una parentesi di storia e cultura davvero interessante, che vi permetterà di visitare anche il parco archeologico all’aperto situato proprio davanti il museo. L’ingresso è gratuito ed è possibile entrare nel museo tutti i giorni dalle 16 alle 19, escluso la domenica.

Dopo la visita al museo potrete immergervi nell’importante fiera autunnale che viene organizzata ogni anno in questo piccolo centro, ovvero la fiera di San Rocco, che attira ogni anno numerosi visitatori.

Luminarie, bancarelle e concerti di musica leggera vi faranno compagnia tra le stradine del centro, ricordando una festa dalle origini molto antiche, alla quale gli abitanti del posto sono molto legati.

Realizzata in passato in onore del Santo, prevedeva la vendita di noci, castagne e baccalà, i semplici frutti della terra e del mare, che rappresentavano una vera e propria ricchezza per la gente locale, fatta di pescatori e contadini.

Immancabili i panari salentini, fatti di canne e arbusti, per raccogliere le olive e gambali ed ombrelli, in previsione del cattivo tempo.

La fiera, realizzata la terza domenica di ottobre, mantiene comunque il suo antico fascino, pur avendo introdotto concerti musicali ed attrazioni che la rendono più appetibile anche ai più giovani. Il modo migliore per concludere la vostra giornata autunnale ad Alezio, prima di rimettervi in viaggio verso casa.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *