A Caprarica di Lecce per la tradizionale Festa te la Uliata

Scritto da il 22 luglio 2013

Qual è il modo migliore per conoscere il popolo salentino e il suo vivace spirito? Prendere parte ad una delle tante sagre locali che si diffondono a macchia d’olio in tutta la penisola salentina, come la Festa te la Uliata che si tiene da dieci edizioni a Caprarica di Lecce.

In queste divertenti occasioni non solo potrete rendervi conto di quanto i salentini siano accoglienti e fantasiosi, ma potrete soprattutto gustare alcune delle delizie tipiche del posto, divertendovi tra balli tipici, luminarie e bancarelle.

La Uliata salentina

Vi starete chiedendo cos’è la Uliata. Si tratta della tradizionale puccia con le olive nere, una vera e propria delizia nata dai forni salentini: una soffice e profumata pagnotta che unisce al suo interno due delle più antiche tradizioni salentine. La prima riguarda la bontà unica delle olive, da sempre uno dei frutti più preziosi e ricercati del Salento, nato dai secolari ulivi sparsi su tutto il territorio. E la seconda riguarda invece le antiche tecniche di cottura del grano nei grandi forni a legna.

uliata salentina

La puccia è davvero irresistibile, e dalla versione tradizionale solo con olive nere, ne sono nate poi tante altre gustose varianti, con l’aggiunta di capperi, peperoni, cipolla e così via. La trovate in ogni forno della zona e ve la consiglio per un pranzo a sacco sulla spiaggia durante le vostre vacanze in Salento.

Festa te la Uliata 2013 a Caprarica di Lecce

Caprarica di Lecce, un borgo salentino situato nell’entroterra della pensiola (a circa 12 km da Lecce), organizza da ben dieci anni una divertente festa in onore di questo pregiato prodotto salentino. Per quest’anno si terrà il 26, 27 e 28 luglio e se vi trovate da queste parti non potete perderla.

caprarica-di-lecce-festa-te-la-uliata

 Ad allietare il tutto, oltre al profumo e al sapore inconfondibile della puccia, ci saranno diversi gruppi musicali ad esibirsi come i Nui Nisciunu, la pizzica dei Su D’est e dei Calanti, Li Strittuli e gli Alla Bua.

Il tutto immancabilmente accompagnato da pittule di tutti i tipi, carni arrosto, melanzane, peperoni, golosi pasticciotti e tanto altro. Ce n’è per tutti i gusti e potrete anche entrare a far parte dei Guinnes dei Primati con la favolosa Gara di Sputo del Nocciolo! Che dite? Facciamo un salto? Per info potete chiamare il 328.3646276.